Costa Rica itinerari da 7, 10, 15 o 20 giorni

America Centrale

Alcuni paesi sembrano essere stati creati per il turismo e la Costa Rica è uno di questi. Con spiagge, montagne, vulcani attivi e dormienti e foreste tropicali, la natura è stata molto generosa nell'offrire opzioni per tutti i gusti. Per non farti perdere nessuna attrazione del tuo viaggio, abbiamo preparato alcuni itinerari di viaggio per la Costa Rica da 7, 10, 15 o 20 giorni. Tutto pronto per l'uso o per adattarsi al tuo stile.

Oltre alla natura esuberante, il paese dispone di un'ottima infrastruttura di strade e servizi, di accoglienza delle persone e di pubblica sicurezza. Questo è tutto: avete la ricetta completa della torta per una vacanza indimenticabile.

Se quello che cerchi è l'autenticità, la troverai nelle comunità indigene, nel gallo pinto (un misto di riso e fagioli, tipico di lì e di altri paesi centroamericani) che viene servito ad ogni colazione, nella preservazione della biodiversità, nel caratteristico accento dei “ticos”, come vengono affettuosamente chiamati i costaricani. È anche in “Pura Vida” modo di vivere, segnato dal sorriso sul volto, dalla tranquillità e dall'allegria presenti nella vita quotidiana locale. Non sorprende che questo sia già stato votato come il paese più felice dell’America Latina e uno dei più felici al mondo.

Puerto Viejo, in Costa Rica

Porto Viejo. Foto: Shutterstock

Trasporti in Costa Rica: auto a noleggio o autobus?

Se non ti dispiace guidare, noleggiare un'auto può rendere il tuo viaggio in Costa Rica molto più semplice. Puoi fare tutto facilmente in autobus, poiché il paese dispone di buone infrastrutture stradali e di trasporto. L’inconveniente, tuttavia, è che il viaggio in autobus dura il doppio del tempo, poiché i veicoli solitamente effettuano più fermate lungo il percorso. Inoltre, per spostarsi da una regione all'altra del Paese, è quasi inevitabile passare da San José più di una volta, poiché le aziende fanno della capitale un importante snodo stradale.

Chi sceglie di mettersi al volante può stare tranquillo sulla qualità delle strade, ma deve prestare particolare attenzione alla guida, poiché molte di esse attraversano regioni montuose e sono piene di curve. Scopri qui come ottenere un noleggio auto più economico in Costa Rica.

Autobus in partenza e in arrivo da San José: ai Caraibi o La Fortuna

San José è un nodo stradale che collega il paese. Pertanto, se intendi utilizzare il sistema degli autobus, è probabile che dovrai attraversare la capitale più volte, poiché solitamente le linee interurbane partono e arrivano da lì. Ci sono diverse stazioni degli autobus in città, quindi è importante sapere dove partono gli autobus per la tua prossima destinazione. Controllalo in anticipo per non finire nel posto sbagliato!

Alcune delle destinazioni più frequenti per i viaggiatori che lasciano San José per esplorare il resto del paese sono La Fortuna, una città ai piedi del vulcano Arenal, nel nord del paese, e destinazioni caraibiche, come Puerto Viejo, Cahuita e Tortuguero.

Quanto costa e quale valuta portare in Costa Rica?

Sarò diretto: la Costa Rica è il paese più costoso in cui viaggiare in America Centrale e lascia vergognare molti altri in America Latina. Se sei passato dal Nicaragua e dal Guatemala, potresti rimanere scioccato quando effettuerai la conversione lì e vedrai le tue spese più che raddoppiare. Quelli provenienti da Panama vedranno costi più simili, ma comunque leggermente più alti.

La moneta locale è il Colón (1 USD = 565 colones), ma la maggior parte delle strutture turistiche accetta il pagamento in dollari, compresi i supermercati. A volte, tuttavia, il tasso di cambio utilizzato sarà sfavorevole. Ti consiglio di portare dollari e cambiarli nel Paese o di prelevare direttamente dagli sportelli bancomat (attenzione alle commissioni sui prelievi), se preferisci non portare con te tutti i contanti. In Brasile non vale la pena scambiare reais con colones.

Costo del viaggio nel paese:

  • Una birra al collo lungo al bar costa dai 2 ai 3 dollari.
  • Un pranzo in una bibita (ristoranti locali) o al mercato costa tra i 5 e gli 8 dollari.
  • Una combinazione di fast food costa circa 8 dollari.
  • L'ingresso ai Parchi Nazionali costa 16 dollari (eccetto Cahuita, che avviene tramite donazione volontaria).
  • I tour di gruppo costano tra i 40 e gli 80 dollari, a seconda del tour.
  • I biglietti degli autobus interurbani sono economici, costano tra i 5 e i 15 dollari.
  • Una bottiglia d'acqua comprata da un venditore ambulante costa 1,50 dollari (al supermercato ovviamente costa meno).

Vedetene alcuni adesso Consigli per pianificare il tuo viaggio in Costa Rica e idee per itinerari nel paese.

Consigli per risparmiare durante il viaggio

  • Mangia nei “sodas”, piccoli ristoranti a conduzione familiare che offrono piatti tipici fatti in casa a molto meno dei ristoranti turistici. Vale la pena provare anche i mercati.
  • I tour sono ciò che peserà di più sul budget. Scherzando, un tour di gruppo di 20 persone può costare 60 o 70 dollari. Pagare questo una volta non è la fine del mondo, ma riempire tutte le tue giornate con loro può triplicare il tuo budget di viaggio. Preferisci quindi fare le cose da solo (in questo caso, avere un'auto aiuta molto, poiché a volte le attrazioni naturali sono più difficili da raggiungere con i mezzi pubblici). Evita anche di cadere nel tranello delle agenzie turistiche che potrebbero venderti programmi poco interessanti e farti addirittura pensare che DEVI vederlo prima di partire. Fai molte ricerche e hai già in mente cosa vuoi fare.
  • Se soggiorni negli ostelli puoi trovare ottimi dormitori fino a 15 dollari, come il TripOn Hostel a San José (uno dei migliori in cui abbia mai soggiornato). Chi viaggia in coppia o in coppia può pagare più o meno lo stesso a persona anche per la camera doppia nelle locande. Puoi trovare buoni affari qui.

Usa i trasporti pubblici, che sono molto economici, quando ne hai bisogno.

Assicurazione di viaggio in Costa Rica

L'assicurazione di viaggio è facoltativa per entrare in Costa Rica, ma ti consigliamo di non viaggiare mai senza. Ti protegge in caso di emergenza medica, furto, smarrimento del bagaglio o necessità di interrompere il viaggio a causa di qualche imprevisto importante. Vedi di seguito alcuni piani consigliati per l'America Centrale, con uno sconto esclusivo per i lettori del blog utilizzando il coupon 360MERIDIANOS05:

Periodo migliore per visitare la Costa Rica

Parco Nazionale Cahuita, Costa Rica

Cahuita. Foto: Shutterstock

In Costa Rica fa caldo tutto l'anno, ma è consigliabile portare sempre con sé il cappotto per le gite ai vulcani e in quota, dove la temperatura scende di qualche grado e il tempo cambia velocemente. Il paese ha due stagioni, la stagione secca è la migliore per viaggiare e dura da dicembre ad aprile. La stagione delle piogge va da maggio a novembre. Tra maggio e agosto affronterete gli acquazzoni, ma potrete approfittare dei prezzi più vantaggiosi in bassa stagione e troverete i posti più vuoti. Dopodiché, fino a novembre, è la stagione delle tempeste tropicali e tutto diventa più complicato. Oltre al maltempo, molte strade finiscono chiuse in questo periodo.

Nei Caraibi il tempo è piuttosto instabile e si possono verificare tutte e quattro le stagioni nello stesso giorno. Anche nella stagione secca si verificano rovesci quasi giornalieri, soprattutto nel tardo pomeriggio, che passano presto e il cielo si apre nuovamente. Se desideri cieli azzurri e un'estate forte, è meglio dirigersi verso le spiagge del Pacifico.

Altri consigli di viaggio per la Costa Rica:
• Cosa fare a San José, capitale della Costa Rica
• Guida turistica a La Fortuna e visita al vulcano Arenal
• Parco Nazionale Cahuita: barriere coralline nel Mar dei Caraibi
• Puerto Viejo: surf, reggae e Caraibi al largo della Costa Rica

Itinerario da 7 a 10 giorni in Costa Rica: Natura e spiagge dei Caraibi

Chi arriva in aereo probabilmente sbarcherà a San Giuseppe. In un viaggio così breve è meglio non perdere troppo tempo nella capitale che, pur avendo il suo fascino, non è interessante come il resto del Paese. Consulta i nostri consigli su dove alloggiare a San José per sfruttare al meglio la giornata.

Il giorno dopo l'arrivo, vai a La Fortuna, a nord, dove rimarrai due giorni alla scoperta del vulcano Arenal, il più famoso del paese, e delle acque termali che sgorgano nella regione. Allora vai a Tortuguero, un parco nazionale nei Caraibi che è un terreno fertile per le tartarughe marine. Se hai scelto di non noleggiare un'auto, il modo migliore per effettuare questo viaggio è noleggiare una navetta privata a La Fortuna. È molto più costoso che prendere un autobus, ma ti fa risparmiare tempo nel viaggio di ritorno a San José.

Qualunque sia il tuo mezzo di trasporto, devi andare Porto La Pavona e da lì prendere una barca attraverso il Río La Suerte fino a Tortuguero, che non è accessibile via terra (c'è però la possibilità di volare lì). Trascorri due o tre giorni nella riserva. Successivamente, hai la possibilità di tornare a San José o dirigerti a sud attraverso i Caraibi Porto Vecchio di Talamancada dove è possibile visitare il Parco Nazionale di Cahuita, che protegge alcune delle migliori spiagge del paese, e goditi l'atmosfera hippie del luogo. Se hai tempo, assicurati di conoscere le comunità indigene di Bribri e fabbriche di cioccolato biologico.

Da Puerto Viejo ci sono due alternative: o tornare a San Giuseppe o dirigersi verso Bocche di toronon Panama.

San José Costa Rica

San Jose. Foto: Shutterstock

Itinerario di 15 giorni in Costa Rica: Natura e spiagge dei Caraibi

Questo itinerario è un prolungamento del precedente, meno trafficato e con qualche aggiunta, soprattutto se avete la macchina o potete fare tutto con la navetta privata, che fa risparmiare tempo. Trascorri due giorni dentro San Giuseppedirigiti a nord verso La Fortuna. E con un po' più di tempo lì, puoi anche visitarlo Rio Celeste e Monteverde. Il primo è un parco nazionale che racchiude un fiume dalle acque azzurre; la seconda è una piccola città che racchiude uno degli ecosistemi più rari del pianeta, una foresta tropicale ricca di biodiversità, a 1600 metri di altitudine.

Quindi raggiungi i Caraibi e il Tortuguero. Continua a scendere finché Puerto Viejo e Cahuita e, da lì, attraversare il paese fino al Pacifico Riserva Naturale Manuel Antonioa 7 chilometri dalla città di Quepo, che ha anche una foresta tropicale + spiagge incredibili, circondate da montagne.

Un'altra opzione per questo itinerario è quella di fare il percorso inverso, iniziando da Manuel Antônio e terminando a La Fortuna prima di tornare a San José o proseguire verso il Nicaragua. Oppure togli il parco nazionale dal tuo itinerario e trascorri qualche giorno Bocche di toro e, da lì, vola a San José o Panama City.

Itinerario di 20 giorni o più in Costa Rica: Dal Nicaragua a Panama (e viceversa)

Se il tuo viaggio in Costa Rica fa parte di un itinerario più ampio attraverso l'America Centrale, è molto probabile che entrerai nel Paese attraverso il Nicaragua o Panama, a seconda della direzione del tuo viaggio. Se vieni dal Nicaragua, passerai attraverso la Panamericana, che attraversa il continente costeggiando il Pacifico. Approfitta di questo percorso per scoprirlo Tamarindo e Samaradue destinazioni balneari nel Pacifico settentrionale del paese: soggiorna due giorni in ciascuna.

Se hai una macchina, vai a La Fortunadove rimarrai quattro giorni per scoprirlo Monteverde e Rio Celeste. Se prendi un autobus o vuoi conoscere la capitale del paese, fermati due o tre giorni San Giuseppe prima di dirigersi a La Fortuna. Nella capitale, cogli anche l'occasione per scoprire il Vulcano Irazuil più alto del paese, e il Cascate di La Paz. Da lì basta seguire gli itinerari precedenti di Tortuguero Fino a Porto Vecchio. Rimani altri quattro giorni in ciascuno. Da Puerto Viejo è facile raggiungere Bocas del Toro in autobus.

La Fortuna, Sabbia Vulcano

La Fortuna

In auto, è anche facile da includere Manuel Antonio nell'itinerario, dopo Sámara. Basta seguire la Panamericana fino a Quepo, da lì fino a San José e poi La Fortuna.

Se provenite da Panama vi basterà seguire il percorso al contrario.

Iscriviti alla nostra newsletter