Liebfrauenmilch, il controverso “vino tedesco dalla bottiglia blu”

Liebfrauenmilch, il controverso “vino tedesco dalla bottiglia blu”

Europa

Nonostante produca ottimi vini, soprattutto la varietà Riesling, la Germania rimane ancora all'ombra quando si parla di vini importati in Brasile. Un peccato, perché nonostante una produzione di circa 9 milioni di hl all'anno*, la maggior parte destinata al consumo nazionale, i rinfrescanti vini tedeschi si sposano molto bene con il caldo delle terre tropicali.

Vigneti nella città di Rüdesheim am Rhein, nella regione del Rheingau.

E quando si parla di vini tedeschi, molti brasiliani ancora li associano Liebfraumilch, più precisamente quelli nella bottiglia blu, come Josef Friedrich. Il vino è entrato nel mercato brasiliano a prezzi accessibili negli anni '70 e '80 e con il suo gusto dolce ha conquistato i fan (ok, forse abbiamo una controversia lol).

Ma in fondo, che vino è questo? Liebfraumilch (chiamato anche Liebfraumilch) è in realtà un tipo di vino, con caratteristiche bello (vino amabile), ma è anche il nome dei vini bianchi dolci. Sotto il nome Liebfraumilch, possono essere utilizzati solo determinati vitigni, che però non possono essere menzionati sull'etichetta. Le varietà utilizzate devono essere Müller-Thurgau, Riesling, Silvaner e Kerner, almeno al 70%, e il residuo zuccherino non può essere inferiore a 18 g/l.

Una copia attuale di Liebfraumilch in un supermercato in Germania.

Lo zucchero presente in Liebfraumilch deriva dal cosiddetto dolce riserva, che è, in termini generali, l'aggiunta di mosto (succo d'uva non fermentato), la cui riserva zuccherina viene sterilizzata per eliminare i lieviti e impedire la fermentazione, cioè perché non si trasformi in alcol e il sapore rimanga dolce. Le regioni produttrici di Liebfraumilch in Germania sono Rheinhessen, Rheingau, Pfalz (Palatinato) e Nahe (nello stato della Renania-Palatinato, sulle pendici del fiume Mosella).

Le regioni di produzione (Weinbaugebiete) di Liebfrauenmilch, cerchiate in blu nell'immagine: Rheinhessen (rosa), Pfalz (turchese), Nahe (salmone) e Rheingau (verde muschio). Immagine:Wikipedia

L'origine del nome Liebfraumilch (nella traduzione letterale, “latte della donna amata”) Chiesa di Nostra Signora (Chiesa di Nostra Signora) nella città di Worms. A metà del XVIII secolo dalle vigne che crescevano intorno alla chiesa uscirono i primi vini. Liebfraumilch, il cui sapore era diverso da quello che conosciamo oggi. Ad oggi è possibile trovare il Liebfraumilch E Chiesa di Nostra Signorasotto il nome Pezzo da chiesa Worms Liebfrauenstift.

Chiesa di Nostra Signora, a Worms (Liebfrauenkirche), da cui deriva il nome del vino. Foto:Wikipedia. Autore: Emmanuel Giel

comunque, il Liebfrau Dopo poco cadde nella mente degli amanti del vino, proprio per il suo sapore dolce e ancora oggi molti storciscono il naso quando sentono il nome di questo vino. A poco a poco è scomparso dagli scaffali del Brasile e oggi si trova raramente nel paese. Tuttavia, che piaccia o meno questo vino, non si può negare che abbia segnato – e segna tuttora – la reputazione dei vini tedeschi all'estero.

Vini tedeschi – varietà e poesia

Nonostante la cattiva reputazione lasciata Liebfraumilch, La Germania produce altre varietà che valgono l'esperienza della scoperta. La varietà Riesling È senza dubbio quello che meglio rispecchia la poesia dei vini tedeschi, soprattutto quelli delle regioni vicine alla media valle del Reno. Ma non ci fermiamo qui. Alcuni nomi suonano diversi, ma le uve sono sicuramente familiari: qui si chiama Pinot Nero Pinot Neroe non lascia nulla a desiderare, così come il Pinot Grigio (Pinot Grigio), tra gli altri.

Per coloro che preferiscono i vini rossi e pensano che la Germania sia limitata ai vini bianchi, che ne dici di esplorare il Dornfelder? Una delle sorprese più piacevoli per chi vuole qualcosa di “più forte”. Negli spumanti abbiamo il Bene. E c'è ancora il Vino ghiacciato“vino ghiacciato”, un raro dono della natura, che meritava un post a parte.

Rosso, bianco, rosé, spumante, Eiswein… ci sono così tante deliziose opzioni tra i vini tedeschi, che vanno ben oltre Liebfraumilch

Se vuoi scoprire le regioni produttrici di vino della Germania, vieni con noi nei nostri viaggi ed esperienze personalizzate, siano essi amanti del vino, principianti, curiosi o viticoltori.

Le nostre esperienze spaziano da degustazioni, visite ai vigneti, chiacchierate con i produttori locali, a corsi e attività incentrate sul sigillo VDP.

Un viaggio in Germania è anche l'occasione per scoprire e lasciarsi sorprendere da vini meravigliosi, nella terra della birra!